Azione Comunitaria per la Riduzione del Danno (CAHR) è un progetto ambizioso, che mira ad estendere, entro quattro anni, servizi di riduzione del danno a più di 180.000 consumatori di droga da iniezione, così come ai loro partner e figli, in Cina, India, Indonesia, Kenya e Malesia.

Il programma, diretto dall’Alleanza Internazionale HIV/AIDS, viene portato avanti da un consorzio di organizzazioni associate all’Alleanza: l’Alleanza Internazionale HIV/AIDS in Cina, l’Alleanza Internazionale HIV/AIDS in India, Rumah Cemera (Indonesia), KANCO (Kenya) e Consiglio Malese per l’AIDS (MAC).

Il programma comporterà il coinvolgimento di consumatori di droga nella progettazione e realizzazione di servizi e sta sviluppando piani di supporto per promuovere i diritti umani dei consumatori di droga. Si presta grande attenzione alla creazione di competenze locali in organizzazioni basate sul territorio e alla condivisione di informazioni sulle scelte che si dimostrano più efficaci.

IDPC è un partner tecnico in questo progetto, insieme a varie altre organizzazioni nazionali e internazionali: l’Alleanza Internazionale HIV/AIDS in Ucraina (Alliance Ukraine), La Fondazione AIDS Est Ovest, Health Connections International, L’Associazione Internazionale per la Riduzione del Danno (HRI), La Rete Internazionale dei Consumatori di Droga (INPUD), Prevenzione, Informazione e Lotta contro l’AIDS (PILS).

IDPC si occuperà di trattare con i governi nazionali per promuovere la costruzione di un ambiente adeguato in cui far nascere servizi per la riduzione del danno. Nel primo anno del progetto IDPC si concentrerà in particolare su Kenya, Malesia e Indonesia. 

CAHR è stato creato grazie ad un finanziamento del governo olandese. Il progetto attingerà all’esperienza maturata in questo campo dalla stessa Olanda, dove la strategia di riduzione del danno si è dimostrata efficace ed economicamente vantaggiosa nella prevenzione dell’HIV/AIDS.

Aggiornamenti:

Tra Febbraio e Maggio del 2011, IDPC ha partecipato ad una serie di visite di valutazione in Malesia, Indonesia e Kenya. Lo scopo di queste visite era di acquisire una visione d’insieme sulla politica contro la droga e sullo stato di riduzione del danno in questi paesi. Le visite hanno anche costituito un’importante occasione per incontrare i partner locali e gli ufficiali governativi.

Tali visite di valutazione sono state accompagnare da attività di promozione in ciascuno di questi paesi:

  • In Malesia, IDPC ha organizzato un seminario sulla deviazione e ha discusso questioni relative al rapporto tra deviazione e terapia della dipendenza dalla droga con il Consiglio Malese per l’AIDS (MAC) e l’AADK, l’agenzia malese per il controllo della droga. IDPC ha anche organizzato uno workshop e un incontro di networking per discutere le opportunità di promozione nel paese.
  • In Indonesia, IDPC ha discusso le opportunità di promozione per l’anno successivo insieme ad organizzazioni civili sia locali che nazionali. IDPC ha anche discusso questioni relative al deviazione insieme al BNN, l’agenzia indonesiana per il controllo della droga, e l’ufficio indonesiano dell’UNODC.
  • Per quanto riguarda il Kenya, IDPC ha partecipato alla Conferenza Internazionale su HIV/AIDS e malattie sessualmente trasmissibili in Africa (ICASA) e ha organizzato uno workshop e un incontro di networking con lo scopo di riunire organizzazioni non governative a confrontarsi sulle politiche contro la droga e sulle possibilità di riduzione del danno nella regione. ICASA è stato anche un’opportunità per trattare con politici keniani. L’anno prossimo IDPC opererà in stretta collaborazione con KANCO per promuovere una politica per la droga basata sull’esperienza. Per maggiori informazioni sul Kenya, si veda il blog dell’Alleanza Internazionale AIDS/HIV.

Rapporti e Resoconti: