• Il richiedente deve essere una organizzazione non governativa no profit o una rete costituita legalmente. (IDPC valuta caso per caso le domande di adesione di reti non costituite legalmente)
  • Le richieste di organizzazioni che rappresentano – o ricevono la maggior parte delle risorse da- industrie dell’alcoll, del tabacco, farmaceutiche o di altre medicine saranno sottoposte alla valutazione del Sub- Comitato Strategico. Se c’è la possibilità che l’opinione dell’organizzazione possa essere influenzata negativamente da interessi occulti, e che questo possa pregiudicare il lavoro del Consorzio allora la richiesta sarà respinta.
  • I richiedenti devo essere in grado di dimostrare di avere esperienza nel campo delle politiche sulle droghe al livello nazionale, regionale o internazionale.
  • Le attività dei richiedenti devono avere una estensione nazionale, regionale o internazionale.
  • I nuovi soci devono provenire da ambiti geografici o tematici non coperti dal Consorzio. Le richieste di organizzazioni provenienti da paesi o specifici campi di interesse già rappresentati nella rete potrebbero essere sottoposte al giudizio del Sub Comitato Strategico al fine di mantenere un adeguato equilibrio fra i soci. 
  • I richiedenti devono accettare di non portare discredito ai danni di IDPC.
  • I richiedenti devono garantire di diffondere le informazioni pubbliche che ricevono da IDPC agli stakeholder rilevanti con cui sono in contatto
  • I richiedenti devono accettare e promuovere totalmente la Vison e Mission di IDPC, ed anche i seguenti cinque Principi di Politica:
    1. Le politiche sulle droghe dovrebbero essere sviluppate attraverso una strutturata e obiettiva valutazione delle priorità e delle evidenze
    2. Tutte le attività dovrebbero rispettare completamente le norme internazionali di rispetto dei diritti umani
    3. Le politiche sulle droghe dovrebbero concentrarsi sulla riduzione dei danni causati più che sulle dimensioni del consumo o del mercato della droga
    4. Le politiche e le attività dovrebbero cercare di promuovere l’inclusione sociale delle persone marginalizzate e non concentrarsi su misure punitive ai loro danni
    5. I governi dovrebbero costruire relazioni aperte e costruttive con la società civile nella discussione e applicazione delle strategie.

Tutte le richieste di adesione devono essere approvate dagli attuali membri di IDPC.