Contesto

L ”Assemblea Generale” è il principale organo politico dell’ONU e l’unico dove tutti i 193 paesi sono rappresentati alla pari. Su richiesta degli stati membri può essere convocata una Sessione Speciale dell’Assemblea Generale (UNGASS) su argomenti specifici. C’è stata una Sessione Speciale (UNGASS) sulle droghe nel 1998 durante la quale gli stati membri hanno approvato la Dichiarazione Politica Globale sul Controllo delle Droghe. Dieci anni dopo, gli stati membri si sono incontrati a Vienna per discutere dei risultati raggiunti e per approvare una nuova Dichiarazione Politica e Piano di Azione per una Cooperazione Internazionale attraverso una Strategia Bilanciata per affrontare il problema mondiale delle droga.

La successiva Sessione Speciale sulle Droghe dell’Onu avrebbe dovuto tenersi nel 2019 – data indicata nella Dichiarazione Politica e Piano di Azione del 2009 per il raggiungimento di una significativa riduzione o eliminazione della domanda e dell’offerta delle droghe. Tuttavia nel settembre del 2012 i Presidenti della Colombia, Guatemala e Messico richiesero alle Nazioni Unite di organizzare una conferenza internazionale sulla riforma della politica sulla droga. Di conseguenza nella risoluzione annuale omnibus  sulla politica sulla droga è stata inserita una clausola – promossa dal Messico e co-sostenuta da altri 95 paesi- per anticipare al 2016 questo incontro al vertice sulla politica mondiale sulle droghe.

Coinvolgimento della società civile

Alcuni modi attraverso i quali la società civile può intervenire nel processo per UNGASS:

  • Supportare e aderire alle organizzazioni internazioni per la riforma in modo da rafforzare la loro influenza al livello internazionale e nell’ONU e rimanere informati sull’evoluzione del processo di preparazione di UNGASS
  • Aderire al Comitato delle Ong sulla droga di New York (NYNGO) e/o al Comitato delle ONG sulla droga di Vienna (VNGO) perché è probabile che questi comitati saranno coinvolti formalmente come rappresentati della società civile durante UNGASS
  • Informare l’opinione pubblica sulle opportunità di riforma, sui meccanismi internazionali di gestione della politica sulle droghe e sui processi decisionali
  • Stimolare i propri governi affinché si facciano promotori di politiche sulle droghe progressiste durante gli incontri internazionali
  • Inviare una presentazione della propria associazione a UNODC, che sarà pubblicato nella pagina dedicata alla società civile sul sito ufficiale di UNGASS.

Ricevi le ultime notizie e le pubblicazioni sul UNGASS